La documentazione al servizio dell'integrazione

Adeguamento statuti

Slitta la scadenza al 30 giugno 2020. C’è più tempo per adeguarsi alla normativa

Giovedì 27 giugno il Senato ha approvato con la fiducia il Decreto “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” meglio noto con il nome di Decreto “Crescita” lo slittamento del termine per gli adeguamenti statutari al 30/06/2020.

L’articolo 43 comma 4-bis che prevede “In deroga a quanto previsto dall’articolo 101, comma 2, del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, i termini per l’adeguamento degli statuti delle bande musicali, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle organizzazioni di volontariato, e delle associazioni di promozione sociale sono prorogati al 30 giugno 2020. Il termine per il medesimo adeguamento da parte delle imprese sociali, in deroga a quanto previsto dall’articolo 17, comma 3, del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 112, è differito al 30 giugno 2020”.

Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale e Onlus avranno così più tempo per adeguarsi alla nuova normativa

Ricapitolando:

  1. Chi ha già adeguato lo statuto e trasmesso la relativa documentazione in Regione al momento non ha ulteriori obblighi.
  2. Le associazioni che stanno adeguando lo statuto ed eventualmente hanno già convocato la relativa assemblea, possono scegliere se completare l’adeguamento come già programmato o far slittare l’aggiornamento (non essendovi più una scadenza incalzante come quella del 2 agosto) a un momento successivo (in ogni caso entro e non oltre il 30 giugno 2020).
  3. Per chi, invece, non avesse ancora avviato le procedure di modifica dello statuto si consiglia di sfruttare la nuova scadenza per pianificare un processo di adeguamento il più condiviso possibile e non affrettato, eventualmente programmando un appuntamento presso il nostro Centro di Servizi dopo l’estate per approfondire al meglio il contenuto delle modifiche da apportare.
  4. Si precisa sin d’ora che la proroga riguarda ovviamente anche la possibilità di modificare gli statuti con la c.d. modalità “semplificata”, (vale a dire con delibera di assemblea ordinaria ed esenzione da imposta di registro) nel caso in cui si introducano unicamente modifiche considerate come “obbligatorie” in conseguenza dell’introduzione della normativa di riforma.

Il passaggio successivo sarà quello di depositare lo statuto presso l’Agenzia delle Entrate e cercare di ottenere un certificato di attribuzione codice fiscale aggiornato – sappiamo che in taluni momenti presso gli sportelli non si riesce ad ottenere l’aggiornamento del documento, però consigliamo di provarci ugualmente perché è un documento associativo che viene richiesto in molte situazioni.

Ricordiamo che il servizio consulenza di Forum Solidarietà è comunque a disposizione con i propri consulenti per illustrare, commentare e accompagnare le associazioni durante i passaggi previsti dagli adeguamenti statutari.

Per informazioni: consulenza@forumsolidarieta.it

 

 

 

 

 

 

 

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154