La documentazione al servizio dell'integrazione

Statuto approvato... E dopo?

Per non perdersi nella burocrazia, il vademecum da seguire passo a passo.

Cosa fare dopo l’approvazione del nuovo statuto? Ecco il vademecum elaborato dal settore consulenze, da seguire passo a passo.
Dopo l’approvazione del nuovo statuto in assemblea e redatto il relativo verbale è necessario fare:

Step 1: recarsi all’Agenzia delle Entrate
Servono 3 copie di verbali d’assemblea con firme in originale e 3 copie del nuovo statuto.
Se il presidente è impossibilitato ad andare, occorre presentarsi con una sua delega su carta bianca e copia del suo documento di identità.

  1. Al primo sportello si consegnano due plichi, uno viene trattenuto e l’altro reso con il timbro di protocollazione.
  2. Si passa poi allo sportello del rilascio del certificato di attribuzione del codice fiscale, per chiedere l’aggiornamento del certificato con il nuovo nome e dove potrebbero chiedere una copia del plico con i nuovi documenti.


Step 2: visitare la piattaforma digitale Teseo della Regione Emilia Romagna

  1. Servono le credenziali di accesso che sono: codice identificativo ODV/APS00…., password di accesso e codice dispositivo che è solo numerico, di 10 cifre.
  2. Si entra e si chiede di modificare l’anagrafica, si indica il nome “nuovo” aggiungendo l’acronimo ODV o APS e scrivendo ESATTAMENTE il nome che è indicato in statuto.
    Si caricano i due documenti (copia statuto con timbro protocollazione e nuovo certificato di attribuzione di codice fiscale aggiornato con il nome corretto dell’associazione) e si conferma con il codice dispositivo.
    Dalla regione arriva la comunicazione sia che tutto sia correttamente completato, sia nel caso di segnalazioni particolari.
    Nel primo caso l’iter è finito.

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154