La documentazione al servizio dell'integrazione

Ciac: lo sportello on-line

Lo sportello immigrazione, asilo e cittadinanza è on-line. Strumento fondamentale anche per il futuro

Pubblichiamo il comunicato stampa di Ciac Onlus

Fornire un servizio ai cittadini migranti che, a causa dell’emergenza Coronavirus, risentono della chiusura degli uffici pubblici e, allo stesso tempo, velocizzare i servizi per tutta la cittadinanza fornendo un sostegno agli enti locali e ai servizi territoriali nella gestione delle pratiche legate al settore Immigrazione, con uno sguardo al futuro.

Sono questi gli obiettivi dello “Sportello immigrazione asilo e cittadinanza on-line”, strumento realizzato da Ciac (Centro immigrazione asilo e cooperazione internazionale) in collaborazione con i servizi Immigrazione Asilo e Cittadinanza e realizzato in partnership con i Distretti di Fidenza, Sud-est e Val Taro e Ceno. Si tratta di un servizio, già oggi disponibile a tutti all’interno del sito internet coronavirus.ciaconlus.org, che permette di avere informazioni e scaricare documenti e moduli amministrativi, per sostenere gli stranieri che ne hanno bisogno.

Secondo Michele Rossi, direttore di Ciac associazione di tutela dei migranti, questo servizio è stato immaginato con la pandemia ma punta a rispondere a bisogni destinati a durare, un'innovazione che non è solo reattiva e di emergenza, ma di prospettiva per semplificare e velocizzare i servizi. “Questa pandemia – spiega Rossi – ci ha costretto a ripensare numerosi nostri servizi tra cui gli sportelli presenti nella maggior parte dei Comuni della provincia di Parma, che avevano l’obiettivo di dare servizi di vario genere ai migranti. Spostare una parte di questi strumenti su internet, ci permette di continuare a fornire servizi in questa fase, dando un sostegno a distanza che, spesso, si rivela fondamentale per evitare problemi o incomprensioni”.

Già oggi, infatti, sul sito coronavirus.ciaconlus.org si possono scaricare una serie di documenti e trovare informazioni su come compilarle i moduli e quali sono i documenti richiesti per fare certe pratiche. Le tematiche trattate sono le più diverse e in continuo aggiornamento: dall'invito di una persona per turismo, alla richiesta del permesso di soggiorno per asilo politico, studio, cure mediche, lavoro subordinato, ricongiungimento familiare in Italia, fino alla domanda di cittadinanza italiana sia per residenza, per matrimonio e per tante altre pratiche.

In una seconda fase verrà messa in atto la possibilità di confrontarsi a distanza con un operatore Ciac, attraverso una apposita chat o una videochiamata, per avere risposte su problematiche specifiche. “Vorremmo che questo strumento – spiega Gazmir Cela, responsabile dell’area legale di Ciac – rispondesse oggi alle tante esigenze delle persone che si stanno rivolgendo a noi per avere informazioni, ma che diventasse un punto di riferimento anche in futuro per chiunque abbia bisogno di sostegno in questo campo e per gli stessi servizi comunali, portando ad una netta semplificazione e velocizzazione delle procedure”.

Il sito e i documenti a disposizione verranno costantemente aggiornati, in modo da essere sempre al passo con le nuove leggi, rispondendo anche alle modifiche normative che vanno di pari passo con l’evolversi della crisi. “Vorremmo che questo servizio – conclude il direttore di Ciac, Michele Rossi – affiancasse l’importante rete di sportelli fisici che gestiamo nella maggior parte dei comuni della provincia, diventando sia per i cittadini che per le amministrazioni comunali un importante strumento di informazione di assistenza”.

 

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154