La documentazione al servizio dell'integrazione

Decreto Legge “Cura Italia” 

La circolare dell’area Consulenza con le novità fiscali introdotte per gli ETS il 17 marzo scorso

Dal settore Consulenze di CSV Emilia, una circolare elenca le novità fiscali per gli ETS contenute nel Decreto Cura Italia.
Ecco il testo integrale della circolare.

Di seguito sono elencate le novità di carattere fiscale di interesse per il settore non profit, recate dal Decreto Legge cosiddetto “Cura Italia” pubblicato in G.U. del 17 marzo 2020, con riserva di comunicare le modifiche successive e gli auspicati chiarimenti in merito alle nuove disposizioni. 

 

  1. SOSPENSIONE DEI VERSAMENTI IN AUTOLIQUIDAZIONE.

Il decreto prevede, per tutti i contribuenti, una proroga generalizzata al 20 marzo 2020 per i versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni scaduti il 16 marzo 2020, quali IVA, ritenute, contributi previdenziali ed INAIL. 

Viene inoltre prevista, a favore - tra le altre - di ONLUS, O.d.V. ex L. 266/91 ed Associazioni di Promozione Sociale ex L. 383/2000, la sospensione dei versamenti in scadenza fra il 2 marzo 2020 e il 30 aprile 2020 relativi a: 

  • ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati operate in qualità di sostituti d’imposta (sono quindi escluse le ritenute da lavoro autonomo);
  • trattenute per le addizionali regionale e comunale operate in qualità di sostituti d’imposta;
  • IVA;
  • contributi previdenziali e assistenziali e premi per l'assicurazione obbligatoria.

I versamenti sospesi saranno effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in una unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino ad un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio. 

Per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le associazioni e le società sportive, professionistiche e dilettantistiche la sospensione si applica fino al 31 maggio 2020. In questo caso, i versamenti sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020. 

 

  1. SOSPENSIONE DEI TERMINI PER GLI ADEMPIMENTI.

Viene prevista la sospensione di ogni ulteriore adempimento fiscale (diverso quindi dai versamenti di imposte) con scadenza tra l'8 marzo ed il 31 maggio 2020, ivi compresi - pertanto – la presentazione della dichiarazione IVA annuale, e la presentazione della comunicazione delle liquidazioni IVA relative al 1° trimestre 2020. 

Tali adempimenti devono essere eseguiti entro il 30 giugno 2020. 

 

  1. SOSPENSIONE DEI VERSAMENTI PER CARICHI AFFIDATI ALL'AGENTE DELLA RISCOSSIONE.

Per tutti i contribuenti, è prevista la sospensione dei versamenti derivanti da cartelle di pagamento con scadenza nel periodo 8/3/2020 – 31/5/2020 e di quelli derivanti da avvisi di accertamento esecutivi emessi da Agenzia delle Entrate, Enti locali ed Enti previdenziali. La sospensione opera sino al 30 giugno 2020 ma non comprende (salvo modifiche in corso di conversione del D.L.) gli avvisi bonari di cui al D.L. n. 78/2010, i cui versamenti dovranno quindi essere effettuati nei termini previsti. 

 

  1. INDENNITÀ PROFESSIONISTI, CO.CO.CO. E ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS.

Ai liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 ed ai collaboratori coordinati e continuativi attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione Separata INPS ex L. 335/95 (non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie) spetta una indennità “una tantum” pari ad € 600,00, L’indennità non concorre alla formazione del reddito ed è erogata dall’INPS, previa domanda. 

Tale indennità viene estesa ai rapporti di collaborazione presso federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche. Essa viene riconosciuta da Sport e Salute S.p.A., presso la quale dovrà essere presentata apposita domanda, con modalità ancora da stabilire. 

 

  1. PROROGA TERMINE ADEMPIMENTI STATUTARI E ASSEMBLE E APPROVAZIONE BILANCI

Viene prorogato al 31 ottobre 2020 il termine per l’adeguamento alle disposizioni introdotte dalla riforma del Terzo settore degli statuti di Onlus, O.D.V., A.P.S. e imprese sociali, originariamente fissato al 30 giugno 2020. 

Per le medesime Onlus, O.D.V. e A.P.S. è prorogato al 31 ottobre 2020 anche il termine per l’approvazione dei bilanci, laddove la relativa scadenza sia statutariamente prevista nel periodo dal 31.1.2020 al 31.7.2020. Sono escluse, pertanto, da tale proroga tutti gli enti non profit non ricompresi nelle suddette categorie. 

 

Infine, viene consentito a tutte le associazioni private (anche non riconosciute) e alle fondazioni – per tutto il periodo di emergenza (ovvero sino al 31 luglio 2020) di potersi riunire in videoconferenza anche se i propri statuti non lo prevedono. È richiesta, in ogni caso, un’adeguata pubblicità per le sedute nonché lo svolgimento di queste ultime nel rispetto dei criteri di trasparenza, tracciabilità, e con modalità che consentano di identificare i partecipanti. 

 

  1. ALTRE DISPOSIZIONI DI SOSTEGNO ALSETTORE PRIVATO. 

Vengono previste, anche per i lavoratori del settore non profit, ulteriori agevolazioni in tema di lavoro e previdenza sociale, quali specifici congedi per genitori lavoratori, l’estensione di permessi retribuiti ex L. 104/92, premi ai dipendenti, nuovi trattamenti di cassa integrazione. 

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154