La documentazione al servizio dell'integrazione

La nuova casa di Emporio

Il Market solidale inaugura la nuova sede più grande e accogliente. Traguardo condiviso con la città

E’ una storia comune, passa il tempo, la famiglia cresce e la casa diventa stretta. E’ ciò che è successo a Emporio che sabato 20 ottobre ha tagliato il nastro di una nuova sede trasferendosi dal San Leonardo al Cinghio sud. Il market solidale ora è in via Veterani dello Sport 3/a, al limitare del Montanara, un quartiere che è già una miniera di esperienze di partecipazione sociale e la culla di tante realtà associative con le quali Emporio ha già iniziato a tessere legami e progetti.

Nel 2010, quando è partito, le tessere erano poche decine, oggi sono più di millecento. 1146 nuclei familiari, le persone sonno molte di più, che possono contare su un luogo dove fare spesa gratuitamente, mettendo nel carrello dignità e fiducia, oltre che il cibo. Un aiuto, racconta qualcuno degli utenti, che è come uno stipendio in più. In questi otto anni sono migliaia le famiglie che hanno trovato nei volontari una mano salda da afferrare per non naufragare. Tantissime di loro ce l’hanno fatta e hanno ritrovato nel tempo un nuovo lavoro che ha ristabilito la serenità e la tranquillità economica.

Aumentando il bisogno, al market serviva uno spazio più adeguato, per organizzare la merce e l’immane lavoro dei volontari che ogni giorno gestiscono quintali di prodotti, non solo alimentari.
Ad esempio il fresco, che costituisce il 40% della distribuzione, ora può usufruire di una catena del freddo triplicata rispetto alla vecchia sede. Gli attuali 200 metri di scaffali includono un lungo frigorifero che consente di mettere a disposizione quegli alimenti freschi (latte, frutta, verdura…), importantissimi per una dieta più sana ed equilibrata. E’ un altro fiore all’occhiello che fa del market di Parma un’esperienza che ci invidiano da lontano.

In più la struttura offre una logistica interna di cinquecento metri quadrati adibiti a magazzino per lo stoccaggio delle merci che prima avveniva in uno spazio esterno, affittato ad hoc. Due i vantaggi che ne derivano: una spesa in meno da affrontare e la disponibilità immediata per il riassortimento della merce. Quando gli scaffali si vuotano, basta scendere al piano di sotto. Chi ha mai assistito al fibrillare del lavoro dei volontari, instancabili e mai fermi durante gli orari di apertura del market, può capire immediatamente quanto possa essere prezioso quel risparmio di tempo.

Anche gli spazi per l’accoglienza e le attività collaterali sono ora più belli e pratici. Perché Emporio, è importante ricordarlo, non è solo cibo.

Una cosa però non cambia, nella casa nuova: le porte sono sempre aperte, per chi ha bisogno, per chi vuole offrire il suo aiuto ma anche per chi è semplicemente curioso di conoscere questo miracolo di solidarietà che ormai è parte viva della storia della nostra Parma.

Ed è proprio alla città, al suo grande cuore generoso, che si rinnova l’appello di Emporio: perché si candidino nuovi volontari, le braccia e le teste che servono non sono mai abbastanza, e perché aziende e cittadini continuino a donare visto che la sede più grande sarà più onerosa. L’invito è quindi di restare a fianco di questo progetto perché possa continuare ad aiutare chi è in difficoltà offrendo ogni giorno cibo e speranza.
Per tutti, i numeri da chiamare sono: 0521 1992673 o 348 3436053 o la e-mail info@emporioparma.org o il sito www.emporioparma.org

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154