La documentazione al servizio dell'integrazione

Tutti a scuola con lo zaino...pieno!

Torna la campagna che pensa ai bimbi delle famiglie colpite dalla crisi. Fino al 30 settembre il volontariato raccoglie zainetti e materiale scolastico usato e non

Si torna a scuola ma per molte famiglie non è una gioia: zainetto, astuccio, colori e quaderni, sono sempre troppo costosi quando la crisi si è portata via il reddito. La prima campanella aggiunge un peso al portafoglio e al cuore, perché sapere che i tuoi figli non si presenteranno a scuola con tutto l'occorrente, è difficile da accettare per grandi e piccoli. E' una questione di dignità e di diritti che le associazioni non lasciano cadere. Ecco perché anche quest'anno il volontariato si mobilita e riparte con la campagna “Tutti a scuola con lo zaino”, pieno ovviamente.

Il meccanismo è semplice: chi ha in fondo all'armadio, e sono in tanti, uno zaino o un astuccio che non usa più, lo regali a un bambino che altrimenti non lo avrebbe. Lotta allo spreco e solidarietà, al costo di un giro in lavatrice. Lo scorso anno la Campagna ha raccolto circa 700 zainetti, 450 hanno trovato posto sugli scaffali di Emporio, dove i bambini hanno potuto scegliere il loro preferito. Quest'anno tanti altri aspettano, perché anche a Parma la crisi non ha mollato, anzi, ha aggredito nuove famiglie.
In Italia, denunciava lo scorso aprile Save the children, i bambini in povertà economica estrema sono oltre un milione; tre milioni e mezzo sono quelli a rischio esclusione sociale. Non ci si può permettere che alla povertà in termini di denaro si sommi quella educativa; il rischio è che, per la vergogna, a scuola non ci si presenti più.

Ed ecco la risposta concreta che parte da qui. Da oggi al 30 settembre si possono portare zaini, astucci, penne, colori e quaderni, tutto ciò che serve per il corredo scolastico, in tanti punti di raccolta allestiti in città e provincia. I volontari delle associazioni, delle comunità parrocchiali, dei centri di accoglienza e degli enti che sul territorio svolgono attività di assistenza, distribuiranno immediatamente il materiale raccolto a chi ne ha bisogno.

Dove si può andare? In strada San Leonardo 13/A presso Emporio, martedì e giovedì 10-18, mercoledì e venerdì 10-15; alla Caritas, in piazza Duomo 3, tutti i giorni 9-12 e 15-17, escluso la domenica e il sabato pomeriggio; al CAV in via Bixio 71, da lunedì a venerdì 8.30 -13 e il giovedì pomeriggio 15-18; alla Casa della Giovane in via del Conservatorio 11, tutti i pomeriggi da lunedì a sabato 15-18; presso il bar del Circolo Anspi della parrocchia del Corpus Domini, tutta la settimana, dalle 7.30 alle 20.30 (escluso il martedì); in San Pellegrino, strada Farnese, la domenica 11-12; al Liceo Bertolucci; infine all'Emporio di Borgotaro, in via Corridoni 65, da lunedì a venerdì dalle 15.30 alle 17.30.

Sono in tanti a credere in questa operazione: Centoperuno per l'Emporio di Parma, Emporio Valtaro, Assistenza Pubblica di Parma, CAV, Casa della Giovane, Associazione Portos, Comunità Betania, Caritas di Parma, Liceo Bertolucci e la rete delle Adas aziendali fra cui le Adas di Barilla, Bormioli Luigi, Cedacri, Cerve, Chiesi, Gruppo per la vita, Intercral, Adas Schiaffino (Parmalat), Scuola per l'Europa, Scuola Albertelli-Newton, Zacmi.

Tutti a scuola con lo zaino è l'occasione per ricordare anche “Da bambino a bambino” un'altra idea virtuosa del volontariato, un progetto anticrisi lanciato dai Cav Parma e Fidenza e da Il portico, per raccogliere e dare nuova vita a tutine, passeggini, giochi, materiale per la scuola e, nello stesso tempo, aiutare chi, quelle attrezzature non può permettersele.

Scarica il PDF con tutti i luoghi di raccolta

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154