La documentazione al servizio dell'integrazione

Tutti a scuola con lo zaino...pieno!

Quarta edizione della campagna che raccoglie materiale scolastico, per tutto settembre.

Il primo giorno di scuola non sarà uguale per tutti: per le famiglie in difficoltà economica, ancora troppe, quell’elenco di materiale da acquistare è un peso sul cuore che toglie il sonno. Fra zaino, quaderni, astuccio, colori… il conto si fa salato e il rischio è che molti bambini arrivino in classe senza ciò che serve.

Ma anche quest’anno il volontariato non sta a guardare e rilancia la quarta campagna Tutti a scuola con lo zaino che chiede un aiuto a tutta la città. Motore di questo progetto di solidarietà e lotta allo spreco, sono gli Empori Solidali di Parma, Lesignano, Borgotaro e la Caritas Diocesana di Parma, con una rete sempre più solida di associazioni di volontariato e l’appoggio del Comune di Parma.

Si chiede, a chi può, di donare materiale scolastico, nuovo o usato in buono stato, portandolo in uno dei tanti punti di raccolta attivati fra città e provincia; la mappa è ricchissima e c’è tempo per tutto settembre. “Il quadro della povertà è ancora importante, la crisi non molla, ha detto Maurizio De Vitis in rappresentanza degli Empori, nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa. Anche qui sono 2800 le famiglie in povertà assoluta, solo all’Emporio di Parma ci sono 1000 bambini in età scolastica. Bisogna cibare la loro mente; ci servono almeno 400 zaini e i quaderni. Ogni anno uno scolaro ne utilizza almeno 35, vogliamo che nessuno resti senza. E poi ci sono le scarpette da ginnastica per la palestra. Un paio in più che una famiglia non sempre riesce ad acquistare”.

Di sobrietà e dignità ha parlato Cecilia Scaffardi, di Caritas: Questa iniziativa può essere occasione di riflessione sulla crisi e sugli stili di vita, anche per i nostri ragazzi. Magari si può pensare a rinunciare a quell’oggetto firmato per pensare a un coetaneo in difficoltà, che forse non vive così lontano, magari abita vicino a te e non te ne sei accorto. La povertà per un bambino significa essere privato della gioia di vivere che deve essere dell’infanzia. La perdita del lavoro di un genitore può segnare profondamente. Vogliamo garantire un oggi sereno ai nostri ragazzi perché possano essere, domani, uomini e donne serene.

Alla conferenza stampa era presente anche Ines Seletti, neo assessore alla scuola del Comune di Parma, con anni di volontariato sulle spalle: “Ci tengo a esprimere la profonda gratitudine del Comune per questo progetto che ha una ricaduta importante sui nostri servizi. Un’iniziativa che permette a ogni bambino di andare a scuola con la dignità che merita. Quel che faremo è proporre a tutti i dirigenti scolastici di esporre nei propri istituti una scatola per la raccolta degli zaini e del materiale in generale.

Infine Mauro Pinardi, presidente di Intercral, ha sottolineato l’impegno della rete dei cral aziendali evidenziando come l’iniziativa “coniughi perfettamente il dare con il fare di tante persone. Perché c’è una maggioranza silenziosa pronta a contribuire con il proprio aiuto”.

E contribuire è molto semplice, basta dare uno sguardo nella propria cantina per recuperare quello zainetto che ormai non si usa più e che può tornare a scuola sulle spalle di un altro bimbo, o aggiungere un quaderno o qualche penna al proprio carrello della spesa. Lo scorso anno i volontari hanno distribuito 3000 quaderni, 352 kit di materiale didattico, 195 zaini.

Per partecipare alla raccolta si può approfittare anche della colletta scolastica Coop: il 9 settembre, tutto il giorno, presso Eurosia e Centro Torri, i volontari degli Empori raccoglieranno anche ciò che verrà portato da casa.

Il materiale raccolto verrà poi distribuito attraverso gli Empori e la rete di Caritas.

 

 

Ecco dove trovare il luogo di raccolta più vicino:

  • Emporio Solidale di Parma, via Traversante S. Leonardo 13 A, di fianco al Centro Torri: martedì e giovedì dalla 10 alle 18. mercoledì e venerdì dalle 10 alle 15.
  • Empori di Lesignano Bagni e Borgotaro nella loro sede di distribuzione
  • Casa della Giovane, via Conservatorio 11, da lunedì a sabato 15 – 18 (0521 283229)
  • Centro Aiuto alla Vita, Strada Bixio 71, da lunedì a venerdì 8.30 - 13.00 e giovedì 15 – 18 (0521 233566)
  • Bar Circolo ANSPI “Corpus Domini”, via De Giovanni 8 c/o Corpus Domini, tutti i giorni eccetto il martedì, 30- 20,30 (0521 493519)
  • Parrocchia “S. Pellegrino” Strada Farnese 3 – Vigheffio, domenica dalle 11.00 alle 12.00 (0521 964413, don Luigi Mazzocchi)
  • Informagiovani Via Melloni 1/B Tel. 0521 218749 da lunedì a venerdì 9-13 15-18, giovedì orario continuato.
  • Centro Giovani Federale, Via XXIV Maggio, da lunedì a venerdì 15-19.
  • Spazio Giovani in Civica (ex Tana dell’Orso) c/o Biblioteca Civica, vicolo Santa Maria, da lunedì a venerdì 15-19.
  • Caritas Diocesana, piazza Duomo 3, da lunedì a venerdì 9-12 e 15-17, sabato 9-12
  • INTERCRAL Parma, viale Caprera 13/a da lunedì a venerdì, (Mauro Pinardi, 0521 969637).
  • ADAS FIDAS Parma (Ines Seletti)

 Scarica l'elenco completo

 

Per saperne di più è possibile chiamare Emporio Parma 0521/1992673 (Daniele).

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154