La documentazione al servizio dell'integrazione

Laureati con lode!

Ripartono gli LPS, le associazioni come aule universitarie. Sei crediti formativi agli studenti

Anche quest’anno, gli studenti del nostro ateneo sanno che il volontariato potrà far parte a tutti gli effetti del loro percorso formativo. L’opportunità arriva dalla terza edizione dei Laboratori di Partecipazione Sociale, gli LPS, progetto unico in Italia nato dalla collaborazione fra Università degli studi di Parma e Forum Solidarietà, grazie al contributo di Fondazione Cariparma.

Il progetto verrà presentato mercoledì 29 novembre alle 17, nell’Aula Magna dell’Università centrale.

Interverranno il rettore Paolo Andrei, la coordinatrice del progetto Vincenza Pellegrino, Monica Bussoni ed Eugenia Maré di Forum Solidarietà e don Umberto Cocconi, responsabile della Pastorale Universitaria della Diocesi di Parma. L’incontro sarà ripetuto giovedì 30 novembre alle 17, all’Auditorium del Centro Santa Elisabetta al Campus.                                                                                                 
Con gli LPS gli studenti di ogni facoltà escono dalle aule universitarie per acquisire nuovi saperi, a fianco dei volontari delle associazioni. Così le sedi di tante organizzazioni diventano a tutti gli effetti luoghi di apprendimento, dove acquisire nuove competenze, trasversali ma anche specifiche. Lo scorso anno sono stati quasi 200 gli studenti che hanno aderito al progetto. Toccando con mano la realtà, c’è chi ha confermato la propria vocazione professionale, chi ha orientato ulteriormente la propria scelta, chi ha scoperto nuovi orizzonti. Immaginiamo un futuro assistente sociale a contatto con le famiglie in difficoltà che fanno spesa a Emporio, o un medico di domani volontario in Assistenza Pubblica, un educatore fra i bambini in un laboratorio compiti o uno studente di scienze ambientali a servizio di un’associazione che si occupa di sostenibilità. Sono occasioni preziose, per i ragazzi ma anche per gli stessi volontari. E alla fine di queste esperienze, ai ragazzi resta sicuramente molto di più dei sei crediti universitari previsti.

Il percorso degli LPS prevede tre step. Si comincia a febbraio 2018 con una parte teorica di 15 ore che approfondirà i temi della cittadinanza attiva e le diverse forme della partecipazione sociale. Cinque lezioni che vogliono superare le tradizionali metodologie frontali, magari portando i ragazzi nella sala di un cinema o proponendo in aula performance o testimonianze speciali.

La fase che segue, da marzo 2018, è lo stage di 50 ore in un’associazione. Gli studenti potranno scegliere fra una settantina di realtà del nostro volontariato in base all’attinenza al percorso di studi.

Infine ciascuno studente dovrà realizzare il “diario di campo”, un elaborato scritto centrato sull’esperienza fatta, che sarà accompagnato dalla relazione di un tutor dell’associazione. Sarà Vincenza Pellegrino, docente incaricata della valutazione, a esaminare il materiale prodotto e a procedere alla registrazione delle idoneità.

Per iscriversi basta accedere al sito www.unipr.it dove, nella pagina dedicata al progetto, sarà possibile compilare la “Domanda di iscrizione ai Laboratori di partecipazione sociale” indicando le attività scelte e i crediti corrispondenti. Dopo un colloquio di orientamento Forum Solidarietà abbinerà ogni studente all’organizzazione di volontariato dove svolgere lo stage.

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154