La documentazione al servizio dell'integrazione

Immigrazione e cittadinanza

  • logo

Le motivazioni

Il fenomeno immigratorio, che interessa sempre più considerevolmente il territorio della provincia di Parma, ormai da tempo non può più essere considerato alla stregua di un'emergenza o di un transitorio problema di ordine pubblico. La questione immigrazione ha innescato vere e proprie dinamiche sociali a fronte delle quali l'ordinamento giuridico, inteso nel senso classico quale insieme di norme regolanti la società civile organizzata, non può che assumere un ruolo fondamentale. Ciò rende centrale la questione del diritto, cioè delle regole che presiedono a ingresso, stabilizzazione, diritti e doveri degli immigrati. Anche il nostro legislatore sembra ormai averne preso atto e, dopo anni di interventi normativi non certo sistematici, ha infine emanato una legge organica in materia, la n.40/98. Ciononostante la normativa nel complesso è ancora lacunosa e farraginosa, in gran parte riferibile ad un coacervo di decreti circolari e ministeriali di difficile reperimento; tutto ciò dà luogo a problemi di interpretazione ed applicazione in relazione a temi di sempre più frequente attualità (asilo, cittadinanza, diritti sociali, ingresso e soggiorno, espulsioni, famiglia e lavoro). Di qui l'urgenza, per tutti coloro che operano nel campo dell'immigrazione di approfondire ed affrontare sistematicamente le questioni connesse a diritto ed immigrazione.

Gi obiettivi

L'obbiettivo è quello di avvicinare gli stessi immigrati al diritto. Per pretendere il rispetto delle regole su cui si basa la convivenza civile di una comunità è necessario lavorare affinché le stesse regole siano conosciute da tutti. La realizzazione di effettivi percorsi di cittadinanza ed il senso di appartenenza ad una comunità che accoglie, passano anche attraverso la conoscenza delle regole e la possibilità per tutti di pretenderne una corretta applicazione.

Le azioni realizzate

In primo luogo si è lavorato alla formazione, nell'ambito del Comune e della Provincia di Parma, di un "centro di competenze" costituito da un gruppo di avvocati ed operatori del settore, esperti nella legislazione relativa alla posizione dello straniero sul territorio italiano (con particolare riguardo alla normativa afferente alla legge sull'immigrazione, nonché a tutte quelle questioni giuridiche e amministrative ad essa sottese).

A tal fine, fra l'ottobre '99 e il gennaio 2000 sono stati organizzati, con il patrocinio dell'Università di Parma e dell'Ordine degli Avvocati, tre seminari tecnico-scentifici sui temi dell'asilo, del soggiorno e dell'allontanamento dello straniero dal territorio dello stato.
La formazione ha coinvolto circa 90 professionisti del settore provenienti da diverse città dell'Emilia, a conferma del bisogno diffusa di studio e approfondimento sui temi legati alla condizione giuridico amministrativa dello straniero in Italia.

Il gruppo di esperti (avvocati, operatori del settore, stranieri) costituitosi in seguito allo svolgimento dei seminari, con un contributo personale del tutto volontario, ha lavorato nei mesi successivi:

  • alla costituzione del centro di documentazione e di raccolta del materiale riguardante le tematiche del presente progetto : bibliografia, giurisprudenza, dottrina, modulistica, riviste, ecc...
  • alla realizzazione di un ciclo di incontri di informazione giuridica rivolti agli immigrati.
    Questi incontri, aperti alla partecipazione delle comunità di immigrati presenti sul territorio e degli operatori di enti e associazioni impegnate in servizi rivolti ad extracomunitari hanno un taglio divulgativo-informativo e vertono su temi che investono direttamente la vita quotidiana degli immigrati (la casa, il lavoro, la famiglia, l'assistenza sanitaria, ecc..). L'obiettivo è quello di fornire, al maggior numero possibile di immigrati, un'informazione di base per favorire l'accesso ai diritti, la consapevolezza dei doveri, la conoscenza dei servizi, in sostanza una più matura partecipazione alla vita della comunità locale di residenza.
    (foto incontro e locandina)
  • all'organizzazione di momenti di approfondimento e confronto sull'applicazione e l'interpretazione della legge. In tal senso, con azioni concrete, il gruppo si è posto come interlocutore autorevole nei confronti de quei soggetti pubblici coinvolti come parti "forti" nell'iter giuridico-amministrativo relativo al rilascio del permesso di soggiorno dello straniero sul territorio italiano e alla sua permanenza sul territorio medesimo (Questura di Parma, Prefettura, ecc.).
  • nel fornire consulenza giuridica in casi di interesse generale.

Il "centro di competenze" lavora a stretto contatto con importanti realtà di rilievo nazionale: in particolare è collegato all'A.S.G.I., Assocazione Studi Giuridici sull'Immigrazione, centro studi che da anni con autorevolezza si occupa delle tematiche relative all'immigrazione e alla condizione dello straniero in Italia e all'ICS (Consorzio Italiano di Solidarietà) per quanto concerne la tematica dell'asilo politico.

La collaborazione dei soggetti che hanno promosso il progetto, ai quali, strada facendo, si sono unite altre realtà (Associazione Mwasi- associazione di donne immigrate e italiane, GVC - Gruppo Volontariato Civile) è sfociata nella costituzione del Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione Internazionale di Parma e Provincia (CIAC).

Il Centro si propone come riferimento per chi intenda approfondire professionalmente queste tematiche, come luogo per gli immigrati di accesso al diritto, come supporto per le associazioni di solidarietà.

Il Centro promuove lo studio, la formazione e l'informazione sugli aspetti giuridici legati all'immigrazione, l'asilo e la cooperazione internazionale attraverso:

  • l'organizzazione di iniziative di studio e ricerca;
  • la promozione di attività di formazione e aggiornamento professionale degli operatori pubblici e privati interessati al fenomeno immigratorio;
  • la realizzazione di momenti di informazione rivolti agli immigrati; 
  • la realizzazione di un osservatorio sulle problematiche femminili dell'immigrazione e di un osservatorio contro le discriminazioni;
  • un'attenzione particolare alle problematiche del sud del mondo, tramite la solidarietà e la cooperazione internazionale.

E' stato attivato un servizio settimanale ci consulenza e orientamento giuridico tenuto da avvocati - volontari e sono stati organizzati seminari di studio previsti per i primi mesi del 2001.
Inoltre sono stati progettati interventi rivolti alle scuole incentrati sulle condizioni di soggiorno dello straniero in Italia, con la realizzazione di un fumetto che descrive i percorsi di ingresso nel territorio.

Chi partecipa al progetto

Ass. Immigrati Parma e Provincia,
ANOLF - CISL,
Ufficio Immigrati - CGIL,
Coordinamento Pace e Solidarietà,
Ass. Mwasi - donne immigrate e italiane,
GVC - gruppo volontariato civile,
ASGI ass. studi giuridici sull'immigrazione,
ICS Consorzio Italiano di Solidarietà

InformazioniAbdu Ba c/o CIAC, Viale Toscanini 2/a – 43100 Parma, Tel. 0521.503440

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154