La documentazione al servizio dell'integrazione

Sud-est

Le motivazioni

L’iniziativa progettuale nasce nell’ambito di un lavoro di confronto promosso fra i coordinamenti territoriali del volontariato e dell’associazionismo già attivi, o in fase di costituzione, nel territorio del distretto socio-sanitario del Sud Est. Queste realtà avvertono il bisogno di promuovere e sviluppare interventi integrati e coordinati di promozione del benessere e del protagonismo giovanile al fine di prevenire fenomeni di disagio che caratterizzano alcuni gruppi del territorio.

Gli obiettivi

  • Sviluppare, all’interno del gruppo delle associazioni promotrici, ed in modo omogeneo su tutto il territorio su cui insiste l’intervento progettuale, competenze più specifiche ed approfondite sulle problematiche oggetto di lavoro
  • Favorire il confronto e la collaborazione fra diversi referenti territoriali
  • Sensibilizzare e “consapevolizzare” allenatori, insegnanti, educatori e catechisti rispetto al loro ruolo e alla responsabilità di essere “educatori”. 

Risultati ottenuti

Il percorso di formazione sulla condizione giovanile e le politiche ha permesso di avviare un confronto fra i diversi attori del territorio caratterizzato da alcuni elementi forti:

  • intercomunalità: con diversi gradi di partecipazione il percorso ha coinvolto quattro diversi comuni del distretto
  • eterogeneità: il percorso si è arricchito dalle diverse esperienze e dal confronto di attori sociali diversi (volontari di associazioni, educatori parrocchiali, insegnati, amministratori, ecc..)
  • condivisione: con il prezioso aiuto di una guida esperta e competente è stato possibile mettere a fuoco, socializzare, elaborare e convergere su alcune ‘concetti chiave’ che costituiscono la base di un linguaggio ed un sapere comune e condiviso, di un possibile patto educativo territoriale.

Gli incontri pubblici hanno sviluppato i presupposti per una più diffusa e capillare azione di sensibilizzazione e coinvolgimento di privati cittadini ed educatori rispetto alle problematiche giovanili ed alle politiche attivabili.

Chi partecipa al progetto

Forum Traversetolo - Associazione di associazioni di volontariato alla quale aderiscono 26 associazioni (in prevalenza OdV).

Il coordinamento dell’associazionismo di Montechiarugolo, Associazione di associazioni al quale aderiscono 40 associazioni (fra OdV e APS).

Il Comitato permanente delle associazioni di volontariato di Collecchio. Il Comitato conta 28 aderenti.

Il costituendo coordinamento delle associazioni di Langhirano che vede il coinvolgimento di circa 30 realtà.

Informazioni

Roberto Abbati - sud.est@forumsolidarieta.it 

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154