La documentazione al servizio dell'integrazione

Volontariamente

Il progetto nasce dall'interesse comune di diverse organizzazioni rispetto all'introduzione del Servizio Civile Volontario.
L'imminente definitiva sospensione della leva obbligatoria e del conseguente servizio civile alternativo per gli obiettori di coscienza pongono infatti con forza alle associazioni di volontariato alcune importanti questioni:
- il venir meno di un'esperienza forte di maturazione e crescita individuale orientata alla dimensione del servizio, della cittadinanza attiva e delle solidarietà, che il servizio civile sostitutivo alla leva obbligatoria rappresentava per numerosi giovani anche sul territorio parmense;
- il progressivo venir meno di preziose giovani risorse umane, gli obiettori di coscienza, da impiegare nell'affiancamento a volontari ed operatori nelle attività dell'associazione;
- l'opportunità di recuperare gli elementi positivi già indicati attraverso l'offerta ai giovani e alle giovani da i 18 ai 25 anni di progetti di impiego nell'ambito del nuovo servizio civile volontario.

Alcune associazioni hanno così inteso attivare un progetto che renda possibile gestire autonomamente il servizio civile volontario, come significativa occasione di crescita e formazione dei giovani nonchè di conoscenza e inserimento nel mondo del volontariato, per raggiungere questi obiettivi:

  1. Diffondere e accrescere la conoscenza presso i giovani di questa importante opportunità per la loro crescita e formazione personale.
  2. Supportare le associazioni nella individuazione di un soggetto che abbia le caratteristiche per essere accreditato a presentare e gestire progetti di servizio civile.
  3. Attivare e promuovere di progetti per l'invio di volontari in servizio civile presso le associazioni di volontariato aderenti al progetto.
  4. Selezionare volontari da destinare al servizio in singole associazioni in un progetto centrato sulla conoscenza e il sostegno al mondo del volontariato e che preveda momenti forti di aggregazione nel servizio.

 Chi partecipa al progetto

Admo,
Assistenza Pubblica Parma,
Assistenza Pubblica Traversetolo,
Ass. Centro Antiviolenza,
Avoprorit,
Betania,
Casa di Accoglienza San Giuseppe e Santa chiara,
Centro di Aiuto alla Vita,
Ente Nazionale Sordomuti,
Sulle Ali delle Menti,
Unitalsi.

InformazioniFlavia Paladini e Rossana Belletti

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154