La documentazione al servizio dell'integrazione

Prevenzione in materia di droga

Un bando europeo parte del Programma generale «Diritti fondamentali e giustizia». Entro 19 marzo 2014

Un Programma comunitario specifico che ha l’obiettivo di contribuire a garantire un elevato livello di protezione della salute umana e ridurre gli effetti nocivi della droga sulla salute. Il Programma fa parte del Programma generale «Diritti fondamentali e giustizia».

ENTE: Unione Europea

DESCRIZIONE
Il Programma persegue i seguenti obiettivi specifici:

  • promuovere azioni transnazionali per: costituire reti multidisciplinari; assicurare lo sviluppo della base delle conoscenze, lo scambio di informazioni, l’individuazione e la diffusione delle buone prassi, compresi la formazione, le visite di studio e gli scambi di personale;

 

  • sensibilizzare il pubblico ai problemi sanitari e sociali provocati dal consumo di droghe e incoraggiare un dialogo aperto per migliorare la comprensione di tale fenomeno; sostenere misure volte a prevenire il consumo di droga, anche affrontando il problema della riduzione dei danni collegati alla droga e dei metodi di trattamento, tenendo in considerazione le conoscenze scientifiche più avanzate;
  • coinvolgere la società civile nell’attuazione e nello sviluppo della strategia antidroga dell’UE e dei piani d’azione dell’UE;
  • controllare, attuare e valutare la realizzazione di specifiche azioni nell’ambito dei piani d’azione sulla droga 2005-2008 e 2009-2012.

Il Programma è rivolto a tutti i gruppi direttamente o indirettamente interessati dal fenomeno della droga. I gruppi a rischio da considerarsi gruppi destinatari sono i giovani, le donne, i gruppi vulnerabili e le persone che vivono in aree socialmente svantaggiate. Altri gruppi destinatari includono gli insegnanti e gli educatori, i genitori, gli assistenti sociali, le autorità locali e nazionali, il personale medico e paramedico, il personale giudiziario, le autorità incaricate dell’applicazione della legge e le autorità penitenziarie le organizzazioni non governative, i sindacati e le comunità religiose.

Il Programma è attuato sulla base di programmi di lavoro annuali, nell’ambito delle seguenti tipologie di azioni:

  • Azioni specifiche della Commissione, quali studi e ricerche, sondaggi e inchieste, elaborazione di indicatori e metodologie comuni, raccolta, sviluppo e diffusione di dati e statistiche, seminari, conferenze e riunioni di esperti, organizzazione di campagne ed eventi pubblici, sviluppo ed aggiornamento di siti web, preparazione e diffusione di materiale informativo, supporto e gestione di reti di  esperti nazionali, attività di analisi, di monitoraggio e di valutazione;
  • Progetti transnazionali specifici di interesse comunitario presentati da almeno due Stati membri o da almeno uno Stato membro ed un altro Stato, che può essere un paese aderente o un paese candidato;
  • Attività di organizzazioni non governative o di altri enti che perseguono un obiettivo di interesse europeo generale nel quadro degli obiettivi generali del programma.

I progetti devono essere presentati con procedura on-line, attraverso la piattaforma informatica PRIAMOS.

 

BENEFICIARI
Il Programma è aperto alla partecipazione di organizzazioni e istituzioni pubbliche o private che operano nel settore dell’informazione e della prevenzione del consumo di droga, ivi compreso il settore della riduzione della domanda e del trattamento dei danni causati dalla droga. Gli organismi e le organizzazioni a scopo di lucro accedono alle sovvenzioni previste dal Programma solo in associazione con organizzazioni senza scopo di lucro o statali. Avvisi pubblici e bandi di gara indicheranno per ciascun intervento le categorie di beneficiari ammissibili. Sono ammissibili anche enti ed organizzazioni di Paesi EFTA che aderiscono all’accordo SEE ed i Paesi candidati e i paesi dei Balcani occidentali che partecipano al processo di stabilizzazione e associazione; la partecipazione di queste organizzazioni è subordinata agli specifici accordi stipulati con l’Unione Europea.

Vai al sito della Commissione Europea 

 

Forum solidarietà è a disposizione delle associazioni di volontariato per supportarle nella redazione di un progetto.
Per informazioni: Enrica Ferrari, progettazione@forumsolidarieta.it

 

Data di scadenza19/03/2014
ChiUnione Europea
AggiudicatoNo

Forum Solidarietà, Centro di Servizi per il Volontariato in Parma - Via Bandini 6 - 43123 Parma - Tel. 0521.228330 - Fax 0521.287154